Lavori in corso - Prisma Vision – views on reality

Go to content

Main menu:

Lavori in corso

IL COLORE DELLE PAROLE
Saggio biografico + film

Pittrice e poetessa  strettamente legata alla famiglia e  al fratello gemello Marino, destinato a divenire una delle personalità artistiche più rilevanti del Novecento, Egle Marini è anch´essa autrice di opere di grande valore, ma testimone di un altro destino.
La storia della sua vita é paradigmatica della condizione vissuta dalle donne fino alla prima metá del Novecento: incoraggiate verso altre prioritá rispetto alla propria realizzazione personale e quasi sempre destinate a rimanere talenti silenziosi.
La sua arte pittorica piú conosciuta é legata agli anni giovanili. Ricca di un tenue cromatismo e di temi intimisti, ufficialmente si interrompe e lascia il passo all´espressione poetica. Ma a livello privato, la sua ricerca pittorica e grafica proseguirá per tutta la sua vita, con risultati straordinari
Il colore delle parole é una narrazione biografica condotta da Donatella  Giuntoli, figlia di Egle, che racconta la madre con  tono personale, profondo ed allo stesso tempo distaccato, riuscendo, cosí, a riportare alla luce il suo estro poliedrico, la personalitá.
Materiali d´archivio originale di eccezionale valore documentario, testi e musica, scandiscono le tappe salienti della narrazione: l´infanzia e l´adolescenza felici, le relazioni familiari, l´arte,  le difficoltá che sopraggiungono con lo scoppiare del  secondo  conflitto mondiale, la scoperta della poesia, il continuo e stimolante dialogo umano ed artistico col fratello e con se stessa sulle tracce della propria identitá artistica.

Intervista con l´autrice Laura Vannucchi

D: Come é avvenuta la scelta di questo tema?
LV: Egle Marini, pittrice e poetessa, presente sulla scena artistica toscana a cavallo fra le due guerre, è una figura descritta dagli storiografi come schiva e riservata e, pur essendo un personaggio di rilievo, è poco conosciuta.Per questo. sia dal punto di vista storico-artistico che umano, l’indagine biografica su Egle ha suscitato il nostro interesse.Abbiamo ripercorso le tappe della sua vita per andare a rintracciare i temi della sua poetica che si è sviluppata attraverso la pittura, la grafica e la poesia. Temi basati su profonde, intime riflessioni e scelte di vita particolari, che l’hanno portata ad esempio a decidere di abbandonare, (ma solo pubblicamente), il territorio della pittura, ancora giovane e nel pieno della propria carriera artistica, per rivolgersi alla poesia, espressione di un vissuto quotidiano più riservato.La sua ricerca artistica prosegue tra le mura domestiche e mostra comunque grande sensibilità e attenzione agli sviluppi artistici internazionali. Tuttavia, della sua opera non vi sarà più traccia, neppure tra la letteratura storico-artistica più specialistica.Egle è ricordata solo come biografa del fratello gemello, che nel frattempo è divenuto uno dei più brillanti artisti del ‘900.Il destino di Egle ricorda per certi aspetti quello di molte altre artiste a lei contemporanee e non. Questo ci ha dato ulteriori spunti di riflessione, permettendoci di legare la sua esperienza all´ampia tematica del ruolo sociale della donna nella storia.La nostra ricerca ha portato alla luce molto materiale inedito, che arricchisce il profilo artistico di Egle Marini e aggiunge interessanti dettagli sul particolarissimo dialogo creativo che l’artista ha intessuto col fratello Marino nel corso di tutta la sua vita.

D: Cosa vi proponete?
LV: Il prodotto della nostra indagine ha lo scopo di mostrare alcuni aspetti inediti dell’opera artistica di Egle Marini, di rintracciare il filo rosso che collega la sua ricerca artistica, anche e soprattutto attraverso la valorizzazione dei linguaggi artistici da lei sperimentati, in particolare la grafica e la poesia che la uniscono artisticamente e spiritualmente al fratello.

D: In che formato verrà presentato il progetto?
LV: Il saggio biografico Il segno di Sinagra percorso attraverso la pittura, la grafica e la poesia di Egle Marini introdurrà alle tematiche del percorso artistico di Egle Marini ed un film – Il colore delle parole - ripercorrerà per immagini le tappe più salienti della sua vita di donna ed artista.Inoltre saranno selezionati e letti alcuni testi poetici, messi in diretta relazione con le immagini delle opere scultoree di Marino Marini di cui sono interessante complemento.
Back to content | Back to main menu